News

Vivere per sempre

Vivere per sempre

 

“Penso che siamo d’accordo, il passato è passato” sentenziava con involontario senso dell’ironia G.W.Bush in procinto di diventare il 43° presidente degli Stati Uniti. E il futuro? Come sarebbe il mondo se la durata della vita di ciascuno di noi fosse senza limiti temporali?

Gli scenari prevedibili possono essere assai intriganti: nella giustizia si potrebbe assistere ad un improvviso aumento di onestà e ad una spettacolare diminuzione di crimine e disonestà se le probabilità di “farla franca” diventassero minime perchè ci sarebbe tutto il tempo per arrivare alla verità. E se scoperti, come si dovrebbe intendere la condanna di carcere “a vita”?

Come calcolare l’indennizzo ai fini di un risarcimento in caso di menomazioni lavorative gravi, se questo venisse calcolato come oggi, sul compenso per la perdita di guadagni attesi?

Qualcuno andrà in pensione?  Probabilmente no se nel calcolo della pensione si tenesse conto della aspettativa di vita.

E il futuro del matrimonio? La poligamia diventerebbe popolare? Le liti famigliari su tempi lunghissimi porterebbero a una graduale rottura di tutti i legami? Le nascite calerebbero per compensare la mancanza di decessi?

Ci sarebbe una frattura nella società tra coloro che reagiscono alla prospettiva di vita eterna cercando di fare tutto e coloro che non fanno nulla perché c’è un mucchio di tempo per fare tutto.

Iperattivi contro ipoattivi.

La società sarebbe meno diseguale perché tutti, prima o poi,  avrebbero delle opportunità di successo?

E si potrebbe andare avanti…all’infinito.Scenari inquietanti, perché ciascuno di noi è consapevole della propria finitezza e riesce a parlare dell’infinito solo in modo simbolico o legato ad un concetto di estremo invecchiamento, con associate preoccupazione per la qualità della vita e il deperimento delle proprie facoltà mentali.

Come ci dicono i risultati di numerose ricerche, il metodo miglior per invecchiare bene e a lungo è tenere attivo il cervello. Lo si può fare compilando i cruciverba della Settimana Enigmistica.

AISTP

ti da la possibilità di renderti attivo in modo utile per gli altri, mettendo la tua esperienza al servizio delle giovani generazioni.

Se sei un dirigente o un professionista in pensione o con tempo libero e ritieni che le tue competenze e professionalità possano contribuire ad aiutare gli studenti in procinto di entrare nel mondo del lavoro, AISTP con il progetto Giovani & Impresa ti da l’opportunità di dare più valore al tuo tempo. Fin che vuoi tu, per quanto vuoi tu.   

 La tua esperienza è infinitamente preziosa non sprecarla.

 

Per maggior informazioni visita il sito o chiedi informazioni contattandoci.

www.aistpmilano.it      aistp@aistpmilano.it