News

L'Enigma del Tempo 2

                                         L’enigma del tempo: una proposta

 Del tempo non sappiamo nulla.  Dove va il tempo che è trascorso?  Il tempo ha avuto un inizio? E avrà una fine? Già sant’Agostino si interrogava sul significato del tempo e si rispondeva: “io so che cosa è il tempo, ma quando me lo chiedono  non so spiegarlo.” Tutti percepiamo il tempo in modo lineare, come un qualcosa che si muove sempre in avanti attraverso istanti successivi posti su un’unica linea. Ma è il tempo a muoversi in avanti, e se sì attraverso cosa, o siamo noi che ci muoviamo attraverso di esso?

Einstein quando scrisse che “la distinzione tra passato, presente e futuro è solo un’illusione, per quanto ostinata” si riferiva al fatto che nello spazio-tempo della relatività ristretta, quei concetti non hanno un significato oggettivo.

I sostenitori della “teoria del tutto” hanno postulato che l’unione di meccanica quantistica e relatività generale potrebbe portare alla fine del tempo, cioè una situazione in cui il tempo cessa di avere un ruolo fondamentale in fisica.

Per molti, questa idea della scomparsa del tempo è insensata: il tempo è sempre esistito, a volte è troppo poco, specie per fare quello che piace.  Certo, il tempo può mancare, ma sparire del tutto?

Può capitare, invece, che il tempo si possa dilatare al punto da rappresentare un problema il riempirlo. Accade in certe fasi della vita, dopo un importante percorso lavorativo.

 

 

Ma c’è un tempo, anche, che può essere dedicato agli altri, al volontariato, alla formazione dei giovani.

 

Se sei un dirigente o un professionista in pensione o con tempo libero e ritieni che le tue competenze e professionalità possano contribuire ad aiutare gli studenti in procinto di entrare nel mondo del lavoro, AISTP con il progetto Giovani & Impresa ti da l’opportunità di dare più valore al tuo tempo. 

 

La tua esperienza è preziosa non sprecarla.

 

Per maggior informazioni visita il sito o chiedi informazioni contattandoci.